La comunicazione assertiva: primo incontro sabato 30 Novembre ore 9:30.

Postato il

Sabato 30 Novembre alle ore 9:30 terrò in studio il primo dei due incontri sulla comunicazione assertiva.

Dopo aver analizzato le modalità abituali di relazionarci all’altro, attraverso brevi e semplici esercitazioni, simulazioni ed esempi pratici sperimenteremo  alternative efficaci  per comunicare in modo chiaro e diretto nella vita privata e nel lavoro.

Per partecipare telefonate al 349.2800743 o scrivete una mail : paolamazzaferro@gmail.com.

Vignetta Linus assertività

Annunci

I nonni

Postato il Aggiornato il

Oggi 2 Ottobre si festeggiano i nonni italiani!  Infatti dal 2005, con  la legge 159, si è scelta questa giornata “quale momento per celebrare l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno della famiglia e della società in generale”.

nonni

Dunque, qual è il ruolo del nonno oggi, nel 2013? Da un punto di vista sociologico il ruolo del nonno si presenta come nuovo, “emergente”, in quanto non più assimilabile a quello tradizionale del “nonno patriarca” autoritario, silenzioso e severo . I nonni contemporanei, oggi, spesso fanno sport, viaggiano, usano la moderna tecnologia, hanno un aspetto curato e vivono più a lungo dei loro predecessori. Molti nonni si occupano dei loro nipotini sin dai primi mesi di vita, rappresentando così vere e proprie figure di attaccamento. Spesso le nonne sostituiscono le mamme dal pediatra, all’asilo nido durante l’inserimento o alle prime lezioni di danza. Questa presenza- in alcuni casi necessaria per premettere alla mamma di continuare a lavorare- incide chiaramente sulle relazioni familiari e può essere fonte di disagio ed incomprensioni: è importante che i nonni che si occupano dei nipoti ogni giorno abbiano modo di sentirsi liberi di agire senza interferire con i genitori accettando questo ruolo “nuovo” che non è più di genitore ma neanche del nonno della memoria che molti hanno in mente. Una esperienza del tutto nuova, insomma , in cui è richiesto ai nonni di non  mettere in pratica gli schemi conosciuti ( o meglio, non tutti)  per provare giorno per giorno nuove modalità  di stare con i propri nipoti in una relazione di amore, libertà e protezione che tenga conto di tutti .

Consigli di lettura:

Per i nonni e i genitori:

A. Oliverio Ferraris  Arrivano i nonni Rizzoli

Per i bambini:

M. Campanella,  Topo Tip non vuole dormire dai nonni , Dami Edizioni (per i piccolini)

R. Piumini,  Mattia e il nonno, Einaudi Ragazzi (per bambini un po’più grandini,affronta il tema della morte del nonno)

A.Nanetti  Mio nonno era un ciliegio Einaudi ragazzi

Segnaliamo: Stare bene in menopausa … incontro gratuito alla Civica Università di Cattolica.

Postato il

Il 21 Novembre 2013 alle 20:30 si terrà l’incontro gratuito: “Stare bene in menopausa. Aspetti psicologici di un ‘età di passaggio”,a Gabicce Mare, presso l’aula magna della Scuola Elementare del Capoluogo.

Esperte: dott.ssa Paola Mazzaferro. Psicologa e Psicoterapeuta e dott.ssa Sonia Grandicelli, Psicologa e Psicoterapeuta.

Per informazioni: Civica Università di Cattolica, http://www.associazionenavigare.org.

Le nuove dipendenze: incontro gratuito presso lo studio per il Maggio di Informazione Psicologica.

Postato il

Martedì 14 maggio alle ore 18:30 presso lo Studio di Psicologia di Morciano si terrà un incontro sulle nuove dipendenze (gioco d’azzardo, internet e cybersex addiction, shopping compulsivo).

E’ancora possibile prenotarsi sul sito http://www.psicologimip.it o telefonicamente al 349.2800743 (la prenotazione è obbligatoria).

BANNERMIP001

Colloqui gratuiti ed iniziative per promuovere una corretta informazione sulla figura dello Psicologo.

Postato il

Anche quest’anno lo Studio di Psicologia e Psicoterapia di Morciano aderisce al Maggio di Informazione Psicologica, offrendo per tutto il mese di Maggio colloqui gratuiti  ed incontri a tema finalizzati alla diffusione di una corretta informazione sulla Psicologia ed il lavoro dello Psicologo. Il MIP, Maggio di Informazione Psicologica, è un progetto organizzato da Psycommunity, la comunità degli psicologi on line, dal 2008.  Ogni anno, nel mese di Maggio, centinaia di Psicologi in tutta Italia offrono un colloquio gratuito e organizzano seminari, conferenze e incontri gratuiti. Il tema conduttore di questa edizione è il concetto secondo cui: “Non c’è salute senza la salute mentale”.  Invito gli interessati a visitare il sito http://www.psicologimip.it in cui è possibile trovare ricche informazioni sulla edizione in corso e sulle precedenti, consultare la pagina delle iniziative (in provincia di Rimini: due iniziative a Morciano, una a Cattolica) e consultare l’elenco dei professionisti che offrono un colloquio gratuito ( in provincia di Rimini 6 psicologi ).  BANNERMIP001Per informazioni potete chiamare o scrivere alla Referente provinciale Mip, Dott.ssa Paola Mazzaferro, 349.2800743 o scrivere una mail a paolamazzaferro@gmail.com.

 

 

 

 

Il bambino da 6 a 12 anni: una sintesi dell’incontro del 20 Aprile.

Postato il Aggiornato il

Riporto con piacere uno schema degli argomenti affrontati nell’incontro sulla psicologia del bambino di sabato scorso.

Caratteristiche del bambino/a  di questa età:

  • desiderosi di crescere e di apprendere come fare le cose;
  • in grado di valutare sempre più i loro punti di forza e i loro punti debolezza, di notare le differenze
  • capaci di discutere, di cercare ragioni, motivi;
  • cominciano a sperimentare sentimenti di competizione, frustrazione, disappunto;
  • tendono a formare gruppi separati tra maschi e e femmine;
  • fanno propri i principali dogmi della fede.

Compiti evolutivi del bambino/a:

  • sviluppare un insieme di regole funzionali;
  •  imparare a separare la fantasia dalla realtà;
  • sviluppare pienamente la memoria, la logica, esercitarsi nella risoluzione di problemi;
  • conseguire numerose abilità;
  • scoprire le proprie inclinazioni personali;
  • verificare l’effetto delle sue azioni sulla realtà;
  • raccogliere informazioni sul mondo al di fuori della famiglia.

Compiti dei genitori:

  • insegnare al bambino ad essere attivi ( e non ad aspettarsi che glia altri pensino per loro);
  • insegnare al bambino a distinguere la realtà dalla fantasia, anche se fantasticare è divertente ed importante;
  • non intervenire durante i litigi (con amici e/o fratelli), limitarsi a dare informazioni utili alla risoluzione del conflitto;
  • usare gli scherzi con moderazione (i bambini sono in grado di comprendere davvero i doppi sensi e i giochi di parola solo quando sono piuttosto grandi);
  • insegnare a chiedere direttamente ciò di cui ha bisogno, con l’esempio e con le parole;
  • essere disponibili  ripetutamente a negoziare, spiegare regole e discutere  (l’adesione acritica del bambino alle regole può comportare appiattimento e tendenza futura a compiacere);
  • essere specifici nel complimentarsi così pure nel criticare comportamenti (ad es. “Grazie per avere apparecchiato la tavola, hai fatto un buon lavoro!” piuttosto che “Bravo/a! sei un bravo bambino/a!)
  • assegnare al bambino compiti sempre più articolati che lo responsabilizzino in famiglia.

Sulla pagina “letture” indicherò alcune titoli utili.

Come può aiutarti lo psicologo?

Postato il

 

 

Lo psicologo è lo specialista che può aiutare le persone a comprendere il significato di ciò che accade loro, accompagnandole nella scoperta di se stesse e delle proprie risorse.

 

Nel corso della vita, molti eventi possono compromettere il nostro benessere e la nostra serenità senza che ne siamo consapevoli. Consultare uno psicologo, in queste fasi della nostra vita, significa darsi la possibilità di considerare un momento difficile da un altro punto di vista, scoprendo che anche dal proprio disagio possono emergere nuove potenzialità e insospettati orizzonti. Ma soprattutto vuol dire imparare nuove competenze e nuove strategie.

 

Lo psicologo è il solo professionista in grado di aiutare chi si trova in stato di disagio cronico o momentaneo a scoprire “come” ripartire e riorganizzare la propria vita in maniera più adeguata ai propri bisogni.

 

Lo psicologo aiuta le persone ad affrontare gli ostacoli che impediscono lo sviluppo delle proprie potenzialità, accompagnandole nella scoperta di se stesse e delle proprie risorse.

 

Per questo è utile andare dallo psicologo anche per conoscere meglio se stessi, per scoprire le proprie capacità e imparare ad utilizzarle in maniera efficace.

 

Perché fare prevenzione psicologica?

 

In psicologia, il concetto di prevenzione può essere inteso come l’insieme delle azioni che consentono di ridurre i fattori di rischio che conducono alla strutturazione di un determinato disturbo psicologico o fisico.

 

Allo stesso tempo, nel caso in cui la sofferenza psichica sia già presente, l’intervento psicologico impedisce che il disagio stesso si aggravi.

 

Curiosamente, nel nostro paese, la prevenzione del disagio di natura psicologica, fondamentale per la nostra salute complessiva, è trascurata.

 

Gli psicologi del MIP, Maggio di Informazione Psicologica, dedicano ogni anno, un intero mese alla promozione della salute mentale, per consentire a tutti gli italiani di avere accesso alla prevenzione.

 

Fa’ la cosa giusta anche tu: a Maggio, partecipa al MIP!

 

Potrai usufruire gratuitamente di un colloquio psicologico personale e prendere parte ad una o più iniziative informative MIP.

 

Più di 1000 gli appuntamenti in programma, in tutta Italia, ai quali potrai prenotarti, andando sul nostro sito, a partire dal 10 Aprile: www.psicologimip.it

 


 

Il MIP, Maggio di Informazione Psicologica , www.psicologimip.it,

promuove il decalogo di Positive Mental Health

per miglioraree il proprio benessere psicofisico:

 

La nostra salute dipende da una relazione dinamica ed equilibrata tra i bisogni del nostro corpo e quelli della nostra mente. Mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi romani, sottolineando lo stretto legame che intercorre tra la nostra mente e il nostro corpo. Mente e corpo formano una sola entità e s’influenzano reciprocamente.

Quello che gli antichi sostenevano con i loro precetti, oggi è dimostrato dall’evidenza scientifica e dai risultati d’innumerevoli ricerche. Per mantenere un buono stato di salute è necessario perciò occuparsi di entrambi: non è razionale curare la salute del proprio corpo, trascurando quella della propria mente!

Per questo motivo, l’organizzazione inglese Positive Mental Health ha proposto un breve decalogo per mantenerci in buona salute, e gli psicologi del MIP, Maggio di Informazione Psicologica, lo promuovono.

Vediamo cosa ci suggeriscono:

 

        1. Mantieniti attivo e fai regolare esercizio fisico

2. Alimentati attraverso una dieta sana ed equilibrata, con tanta frutta e verdura

        3. Bevi alcolici con moderazione

        4. Abbi stima di te e rispetta te stesso e gli altri

        5. Parla con qualcuno di come si sente

        6. Resta in contatto con i tuoi amici e familiari

        7. Impara qualcosa di nuovo: un’abilità o una lingua

        8. Prenditi una pausa e rilassati. Non cercare di fare troppo

        9. Chiedi aiuto a qualcuno, se ne hai bisogno

        10. Partecipa a qualcosa di positivo e fornisci il tuo contributo

 

e, aggiungiamo noi, …

 

11. Partecipa, ogni anno, durante il mese di maggio, al MIP, Maggio di Informazione Psicologica, la prima e unica campagna nazionale di prevenzione del disagio psichico, organizzata da Psycommunity, quest’anno alla sua 6° edizione.

 

Dal 10 aprile potrai prenotarti, andando sul nostro sito, www.psicologimip.it,  per un colloquio personale informativo gratuito o per un evento, a ingresso libero, tra i più di 1000 presenti nel programma MIP.

 

 

Ufficio Stampa MIP Rimini

Paola Mazzaferro , paolamazzaferro@gmail.com, http://www.psicologimip.it/rimini, tel. 3492800743

Ufficio Stampa MIP

Stefania Tucci, stampa@psicologimip.it, www.psicologimip.it, tel. 330409716